Il Progetto

Le attività che hanno come destinatarie le imprese sono state pensate come un insieme di azioni tra loro strettamente collegate, in cui le attività di animazione e di prima informazione erogate da sportelli e punti informativi possano poi consentire di avviare – in modo flessibile e rispondente alle esigenze di ciascuna impresa – percorsi di supporto personalizzato, sia con azioni sul capitale umano che con aiuti finanziari.

Le attività di servizio comprendono attività direttamente rivolte al capitale umano, attraverso la realizzazione di seminari regionali, workshop interregionali, e l’opportunità per le aziende di sperimentare al loro interno azioni di audit, action learning, counselling, coaching, assistenza imprenditoriale, animazione di reti sul modello di “GO&Learn” e di “Turismo Industriale”.

Gli aiuti finanziari sono invece destinati alle attività di cooperazione tra imprese in un’ottica di rete e aggregazione attraverso la realizzazione di specifici progetti integrati, allo scopo di supportare processi di innovazione che mirino a riorganizzare e ampliare le filiere, incrementare l’efficienza dei processi produttivi, lo sviluppo commerciale.



Cooperazione interregionale

In coerenza con la Politica Europea, che vuole portare tutte le Regioni allo stesso livello di sviluppo ed innovazione, il progetto permetterà di avviare una forte sperimentazione di cooperazione interregionale tra le imprese grazie all’integrazione tra fondi FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e FSE – Fondo Sociale Europeo. Con le risorse del FESR, messe a disposizione dalla Regione Autonoma della Sardegna (Asse VI Competitività” del POR) verranno finanziati gli aiuti a favore delle imprese, mentre il FSE messo a disposizione dalla Regione Veneto (Asse V “Interregionalità e Trasnazionalità” del POR) andrà a supporto delle azioni rivolte al capitale umano.



Gli Sportelli

Sportelli Veneto

Sportelli Sardegna